Chiudi video
close adblock Il Milanese Imbruttito

Disabilita l'adblock

Ué grandissimo! Ti piace leggere i nostri articoli?
Allora non fare il giargiana, disabilita l’adblock
(così fai girare l’economia, taaac)!

close adblock Il Milanese Imbruttito

Ti ho beccato Giargiana!

Disabilita l’adblock (così fai girare l’economia, taaac)!

Ok

Lifestyle News
raffreddore-1-696x392

Oggi parliamo di grandi misteri della vita, ovvero di quelle cose che tutti diamo per buone ma di cui non conosciamo la causa.

Perché quando fa freddo ci cola il naso?

La spiegazione è piuttosto semplice, dice la scienza. Nel nostro naso la temperatura è calda e umida, mentre d’inverno l’aria è fredda e secca. Questa contrasto tra interno ed esterno crea una differenza termica che dà origine al classico gocciolamento, chiamato anche il naso dello sciatore.

Quando inaliamo aria fredda, i nervi del naso mandano un segnale al nostro cervello. A sua volta, il cervello aumenta l’afflusso di sangue per permettere un processo di riscaldamento. Ecco che quindi le ghiandole del muco intensificano la loro attività per conservare la stessa umidità dentro al naso. Un processo che si verifica per evitare che l’aria fredda arrivi ai polmoni. In ultimo, il nostro naso cola anche a causa della condensa che si forma al passaggio dell’aria fredda.

E Piero Angela muto.

Articolo scritto da Francesca Solazzo


Vai all'articolo precedenteIndietro
Il Milanese Imbruttito