Chiudi video
close adblock

Disabilita l'adblock

Ué grandissimo! Ti piace leggere i nostri articoli?
Allora non fare il giargiana, disabilita l’adblock
(così fai girare l’economia, taaac)!

close adblock

Ti ho beccato Giargiana!

Disabilita l’adblock (così fai girare l’economia, taaac)!

Ok

News
my-post-2

Imbruttiti, ecco qui una bella notizia. Si tratta di qualcosa di cui essere veramente orgogliosi: Milano è in pole position nella lotta agli sprechi alimentari. Dai dati emersi dall’International forum on food and nutrition di Fondazione Barilla, infatti, sono ben 850 le tonnellate di cibo recuperate dalla sicura immondizia e destinate ai più bisognosi nel giro di soli 6 mesi. Datevi una pacca sulla spalla, ci sta (ma a patto che anche voi facciate del vostro).

L’incentivo rappresentato dalle agevolazioni a supermercati e commercianti ha funzionato: la tassa sui rifiuti scontata (fino al 20%) per quelli che hanno deciso di donare le eccedenze alimentari ha ottenuto i risultati sperati. Ma l’impegno di Milano non finisce qui: si punta a incrementare le iniziative volte a garantire cibo accessibile a tutti in attuazione dell’Urban food policy pact.

E per rendere gli Imbruttiti di domani persone migliori, la lotta agli sprechi coinvolge anche le scuole: i bambini possono portare a casa gli avanzi del pranzo. Quale miglior modo per renderli consapevoli del valore del cibo?

Il bilancio? In un anno gli sprechi sono calati del 17%, mal’obiettivo è ancora più ambizioso, ridurli del 50% entro il 2030.

Ce la faremo?

Articolo scritto da Roberta Favazzo


Il Milanese Imbruttito