Chiudi video
close adblock

Disabilita l'adblock

Ué grandissimo! Ti piace leggere i nostri articoli?
Allora non fare il giargiana, disabilita l’adblock
(così fai girare l’economia, taaac)!

close adblock

Ti ho beccato Giargiana!

Disabilita l’adblock (così fai girare l’economia, taaac)!

Ok

News Food&drink
schermata-2019-12-12-alle-08.34.44

Ok, non si tratta esattamente di una novità – il Christmas Tinner è stato inventato nel 2013 – ma di sicuro per qualcuno potrebbe rappresentare la soluzione a tutti i problemi (natalizi), perché nonostante vi atteggiate da Massimo Bottura de noaltri, l’ansia da prestazione ce l’avete anche voi, e il re Giargiana delle feste natalizie – ossia il cenone di Natale in scatola che vi presentiamo qui – potrebbe salvarvi il culo.

Ideato da Game (una catena inglese di negozi di videogiochi) allo scopo di trattenere i giocatori alle loro postazioni e di evitare che venissero distolti dai preparativi del cenone natalizio, il Christmas Tinner è un concentrato dei piatti tipici della ricorrenza (inglesi eh, non aspettatevi i ravioli in brodo di cappone di vostra nonna).

Il cenone di Natale in scatola, del quale esistono due interessanti varianti – una vegetariana e, da questo 2019, anche vegana – è composto da ben 9 strati: 2200 calorie suddivise tra uova strapazzate con bacon, due torte di carne tritata, il tacchino con patate – punto forte del menù – sugo, due salse – una di pane, l’altra di mirtilli – gli immancabili cavoletti di Bruxelles (o, in alternativa, broccoli) ripieni e un contorno di carote e pastinache. E il dessert non ce lo metti? Un irresistibile budino natalizio.

La bella notizia è che, oltre a evitarvi qualsiasi sbatti, l’intero cenone di Natale costa poco meno di 2 sterline. La cattiva è che per acquistarlo dovreste fare un volo in Inghilterra (lo vendono solo lì). Che poi, ma chi lo vuole?

Articolo scritto da Roberta Favazzo


Il Milanese Imbruttito