Chiudi video
close adblock Il Milanese Imbruttito

Disabilita l'adblock

Ué grandissimo! Ti piace leggere i nostri articoli?
Allora non fare il giargiana, disabilita l’adblock
(così fai girare l’economia, taaac)!

close adblock Il Milanese Imbruttito

Ti ho beccato Giargiana!

Disabilita l’adblock (così fai girare l’economia, taaac)!

Ok

News
monumentale_di_milano_veduta_della_necropoli

Il Cimitero Monumentale ha messo all'asta quattro edicole da quasi 1milione. Non sgomitate, c'è spazio per tutta la famiglia.

La notizia della possibilità di consacrare il passaggio a miglior vita con un monumento funerario degno dei reali d'Inghilterra arriva direttamente da una nota diffusa dal Comune di Milano in cui si legge la volontà di "Procedere all'assegnazione tramite procedura ad evidenza pubblica" di "Monumenti funerari di altissimo pregio".

Ecco finire dunque all'asta, per cifre assolutamente non insignificanti l'Edicola ex Valdani (388.953,81 euro per Rip. XVI, Spazio 389); Edicola ex Coulliaux (287.577,70 euro per Necropoli, Spazio 1629); Edicola ex Bardelli (122.553 euro per Rip. IX, Spazio 369-370-371) ed Edicola ex Pozzi (678.108,13 euro per Necropoli, Spazio 148) le cui concessioni risultano scadute. Sommando tutto, non infartate, si arriva a 1.4 milioni di euro.

Neanche il tempo di raffreddare la poltrona, per così dire, che già si cerca il rimpiazzo successivo: le casse del Comune non aspettano di certo i comodi del tristo mietitore.

"La nuova procedura rappresenta un'alternativa alla modalità di assegnazione utilizzata in passato, lo scorrimento delle liste d'attesa, ma salvaguarda i soggetti in graduatoria consentendo loro di partecipare alla gara presentando un'offerta economica, da formalizzare durante la seduta pubblica, di importo pari alla migliore offerta presentata. Nel caso di più offerte per la stessa edicola provenienti dalla lista d'attesa, risulterà vincitore il soggetto con la richiesta di assegnazione più datata", spiegano da Palazzo Marino.

"La concessione sarà novantanovennale e gli interventi finalizzati al restauro e alla manutenzione dell'edicola dovranno essere sottoposti al nullaosta della Soprintendenza Archeologica, Belle Arti e Paesaggio e saranno a carico del concessionario", concludono, specificando poi che il bando verrà pubblicato nelle prossime settimane.

Come insegna il primo capitolo dell'ars moriendi, la morte non è qualcosa da temere. Con una tomba così, poi, vogliamo ben vedere.


Vai all'articolo precedenteIndietro
Il Milanese Imbruttito