Chiudi video
close adblock Il Milanese Imbruttito

Disabilita l'adblock

Ué grandissimo! Ti piace leggere i nostri articoli?
Allora non fare il giargiana, disabilita l’adblock
(così fai girare l’economia, taaac)!

close adblock Il Milanese Imbruttito

Ti ho beccato Giargiana!

Disabilita l’adblock (così fai girare l’economia, taaac)!

Ok

Lifestyle
mille1

Più degli anziani che guardano i cantieri, più del brodo del sabato, più del bussare sull’anguria per capire se è buona, più del soffiare sulla penna per farla tornare a scrivere, c’è solo una cosa che trasmette maggiori rassicurazioni: i tormentoni dell’estate al primo raggio di sole.

Io me li sono immaginati tipo Ciao Darwin, team Summer e team Winter che si ritrovano, stile riunione condominiale, ma senza scazzare tra loro, perché fanno ingressi alternati a fine marzo, quando c’è il cambio capocondòmini: esce Bublè ed entra Baby K.

Aprile 2021, turno Summer. Babycappa conduce l’asta delle parole. E si inizia: “Tequila. base d’asta 5 euro. Io ne offro 50”. E lì Elettra ha tirato su un casino perché non è giusto che giochi così sporco e se la tenga sempre lei, e quest’anno sbam, ha vinto Te amo te quiero tequila, e Baby K muta. In compenso, però, la ragazza si è accaparrata tutte le rime con ano, riuscendo ad avere il ritornello più memorizzabile, a prova di tabellina del 5, anche se ci si chiederà ancora a lungo che vuol dire ballare un poco cubano, un poco brasiliano, un poco argentino, un poco colombiano, un poco sudamericano, un poco giamaicano, e a gradire anche un poco di italiano. Ma d’estate fa troppo caldo per pensare, quindi consiglio della vita by Salmo: vabbè balliamo.

Poi c’era lei, non so perché, ma secondo me si siede in ultima fila, che fa molto rebel, finta disinteressata ma pronta a tuonare, Giusy Ferreri. Quest’anno ha spiazzato tutti e ha ceduto tutte le parole da spiaggia e si è tenuta quelle da letto, così de botto, senza senso. O forse no, forse voleva cavalcare la zona bianca pensando agli arretrati, o forse doveva solo regolare dei conti e invece delle teste di cavallo nel letto, ha pensato di urlare “Che se io ti tocco poi tocca a te”, e qui, secondo me, le hanno detto sì senza battere ciglio perché questa, più che una canzone, assomiglia tanto a un patti chiari amicizia lunga, pena la vita. A smorzare i toni minacciosi, ha vinto la carta doppia lingua nello stesso brano, e ha addolcito la pillola con un shimmy shimmy arabeggiante che, vi prego, provate a cantarlo in italiano, e il ricatto di prima vi sembrerà Your Song di Elton John.

Adesso arriva il meglio: turno limoni. 

Dunque, un timido Rocco - non Siffredi -, ha alzato il dito e ha chiesto la parola bacio. A quel punto Ana Mena, fiutando affari, gli ha chiesto di cantare di nuovo con lei; così lui rilancia e chiede bacio più il modello double della canzone, come gli smanicati Murphy & Nye degli anni ‘90. Baby K, ormai messa in un angolo, acconsente, a patto che nella versione spagnola lui mimi le parole nel video. Quindi no panic se a un certo punto vedete Rocco Hunt che fa il segno di scrivere, mentre in quello italiano ha le mani sul microfono, perché quello che dobbiamo notare, in realtà, è che l’amore, nel 2020, a detta loro, lo avremmo trovato a un passo dalla Luna, mentre pare che quest’anno l’amore si collochi a due passi dal mare, e mi sa che la geografia, a ‘sto giro, ci vuole bene. 

A questo punto, si sono collegati su Twitch per parlare con Fedez:

- Allora Federico, non è rimasto molto, che parole vuoi tu? Vediamo se ci sono ancora
- Stronzo, aspirina e bacio sono libere?
- Bacio no, ti va bene bacetto?
- Baby mi tengo bacetto ma ci vediamo in tribunale per queste aste pilotate che fai tutte le estati, eh.
- Fede non ho tempo, per ora mi hai risolto un bel problema, e va bene così, ma me ne restano mille. 
- Niente più tribunale Baby, ho il pezzo, grazie.


Ingenua, è passata in fretta da Gaia, a cui ha smollato bocca, e a Jax lo fa sempre felice lasciandogli la parola Ex; sfinita stava per chiudere, quando da dietro si è sentita bussare sulle spalle: è Checco. A Baby quasi viene un coccolone, e non per lo spavento, ma perché in quel preciso momento realizza chi sarebbe stato il vincitore. Lui la guarda, e le chiede: 

- Ma sei del mestiere tu?
- Ehm, what? Sorry, I don’t understand
- Baby, dammi solo tre parole: VACCINO – IMMUNIZZATA – ASTRAZENECA, e tanta good luck a te.


Vai all'articolo precedenteIndietro
Il Milanese Imbruttito