Chiudi video
close adblock

Disabilita l'adblock

Ué grandissimo! Ti piace leggere i nostri articoli?
Allora non fare il giargiana, disabilita l’adblock
(così fai girare l’economia, taaac)!

close adblock

Ti ho beccato Giargiana!

Disabilita l’adblock (così fai girare l’economia, taaac)!

Ok

News

L’attesa del piacere è essa stessa il piacere. Nel nostro caso è logorante, un vero supplizio che si ripete quotidianamente appena si poggiano le mani sul volante, si prende il tram, si sgasa in motorino e si arranca in bicicletta su quei maledetti sampietrini.

Su 220 città di 38 paesi collocati in 6 diversi continenti, Milano è settima per ore perse bloccati nel traffico. A stabilirlo è la classifica Global Traffic Scorecard pubblicata da Inrix – società di ricerca – che ha analizzato i dati di viabilità e traffico raccolti durante il 2018.

In media un milanese passa 226 ore imbottigliato. E poi c’è chi si meraviglia se siamo stressati! L’unico conforto, se proprio vogliamo trovarlo, è che ci sono città messe molto peggio.

Escluse le asiatiche, che non sono state prese in considerazione, Bogotà e Roma occupano prima (272 ore) e seconda posizione (254 ore) nella classifica. Seguono in ordine: Dublino, Parigi, Rostov-on-don (Russia), Londra, Bordeaux, Città del Messico.

Ma continuiamo: Milano nella classifica delle metropoli più congestionate è solo 27esima, Roma 10ima. Sul podio Mosca, Istanbul e Bogotà.

Rispetto al 2017 siamo migliorati: due anni fa occupavamo la posizione numero 13. Ciò non toglie che nel capoluogo lombardo c’è stato un aumento della congestione pari al + 6%.

Credit immagine copertina


Il Milanese Imbruttito