Chiudi video
close adblock Il Milanese Imbruttito

Disabilita l'adblock

Ué grandissimo! Ti piace leggere i nostri articoli?
Allora non fare il giargiana, disabilita l’adblock
(così fai girare l’economia, taaac)!

close adblock Il Milanese Imbruttito

Ti ho beccato Giargiana!

Disabilita l’adblock (così fai girare l’economia, taaac)!

Ok

News
1552405125-tribunale-getty

È tutto vero: un uomo ha deciso di citare i suoi genitori in tribunale per avergli buttato via la collezione di film porno!

Si tratta di un quarantenne residente nello stato dell’Indiana con una passione esagerata per riviste e film spintarelli. Talmente esagerata che, dopo essersi accorto della sparizione della sua amata collezione, ha deciso di citare in tribunale la famiglia.

La storia inizia qualche anno fa, quando l’uomo decide di tornare a vivere con i suoi dopo aver divorziato dalla moglie. E così, vuoi per solitudine, vuoi per coltivare la passione, inizia una collezione davvero pregiata di riviste e filmini hard.

Fino a quando, due anni dopo, decide di tornare a vivere solo. Ed è durante il trasloco che fa l’amara scoperta: gli scatoloni sono spariti.

Il collezionista ha dichiarato che i suoi genitori hanno subito ammesso di essere i colpevoli. Il padre del disperato protagonista ha infatti confessato di aver buttato tutto per salvaguardare la salute mentale del figlio.

Qualunque sia stato il motivo, sta di fato che ora devono rispondere alla citazione in tribunale. Il figlio ha infatti chiesto un risarcimento di  86mila dollari.

Un bel gruzzolo, non c’è che dire. Ma in fondo si sa: le passioni non hanno prezzo!

Articolo scritto da Francesca Solazzo


Vai all'articolo precedenteIndietro
Il Milanese Imbruttito