Chiudi video
close adblock

Disabilita l'adblock

Ué grandissimo! Ti piace leggere i nostri articoli?
Allora non fare il giargiana, disabilita l’adblock
(così fai girare l’economia, taaac)!

close adblock

Ti ho beccato Giargiana!

Disabilita l’adblock (così fai girare l’economia, taaac)!

Ok

News
schermata-2020-04-14-alle-17.29.00

Tempo di lockdown significa (anche) tempo di trasgressori. Lo sappiamo bene in Italia dove ogni giorno si leggono storie di persone che violano la quarantena inventandosi le scuse più assurde.

E lo sanno pure in India, dove gli agenti di polizia hanno inventato un metodo particolare per punire i trasgressori.

In questo caso parliamo di turisti che, a causa dell’improvviso blocco dei voli, si sono visti costretti a restare nel paese. Peccato che molti di loro non abbiano smesso di fare i turisti.

Negli scorsi giorni 10 persone di nazionalità israeliana, austriaca e australiana, sono state fermate lungo la riva del Gange a Rishikesh. Passeggiavano tranquillamente godendosi il bel panorama, ignorando del tutto il lockdown in vigore nel paese.

Gli agenti che li hanno fermati hanno deciso di punirli in un modo sicuramente singolare. I turisti sono infatti stati obbligati a scrivere per 500 volte I’m sorry su dei fogli.

Avrà funzionato?

Articolo scritto da Francesca Solazzo


Il Milanese Imbruttito