Chiudi video
close adblock

Disabilita l'adblock

Ué grandissimo! Ti piace leggere i nostri articoli?
Allora non fare il giargiana, disabilita l’adblock
(così fai girare l’economia, taaac)!

close adblock

Ti ho beccato Giargiana!

Disabilita l’adblock (così fai girare l’economia, taaac)!

Ok

News
duomo

Questo Natale, in centro, si dovranno indossare gli occhiali da sole anche di notte. Da giovedì 20 dicembre, infatti, il Duomo avrà più di 500 occhi puntati addosso – e non parliamo di spettatori, turisti e curiosi.

In occasione dell’annuale Concerto di Natale in Duomo, il simbolo della nostra città si vestirà di un nuovissimo impianto d’illuminazione: 574 occhi di luce – aka proiettori led –  firmati da Pietro Palladino in collaborazione con A2A.

 

Il regalone è costato oltre un milione di euro ed è finanziato dalla Veneranda Fabbrica del Duomo in accordo con il Comune. L’obiettivo? Valorizzare la cattedrale a 360 gradi, comprese quelle parti spesso in ombra.

I proiettori led infatti saranno posizionati praticamente ovunque: terrazze, guglie, pali della luce e sui palazzi che si affacciano in piazza Duomo. Al resto pensa la Rinascente con le sobrissime arcate.

Splendido splendente ma anche modello virtuoso: il Duomo, infatti, in termini di sostenibilità e innovazione è «tra i monumenti storici a minor impatto ambientale in Europa», fa sapere l’ad di A2A Valerio Camerano.

Quindi, segnate sull’agenda: Giovedì 20 dicembre alle 18.45 ci sarà il conto alla rovescia per la prima accensione; poi, alle 19.30, il concerto dell’ensemble barocca de La Verdi che eseguirà brani del Messiah di Haendel diretta dal maestro Ruben Jais.

Ingresso libero, ovviamente.

Credit immagine


Il Milanese Imbruttito