Chiudi video
close adblock

Disabilita l'adblock

Ué grandissimo! Ti piace leggere i nostri articoli?
Allora non fare il giargiana, disabilita l’adblock
(così fai girare l’economia, taaac)!

close adblock

Ti ho beccato Giargiana!

Disabilita l’adblock (così fai girare l’economia, taaac)!

Ok

News
fagioli-cannellini.1200x900

Lo sappiamo, quando abbiamo a che fare con gli aeroporti, la cautela non è mai troppa. Ognuno di noi sa benissimo quanto siano fiscali i controlli prima del decollo per poter garantire un viaggio tranquillo e sicuro.

Lo sa bene il protagonista di questa vicenda che, proprio a causa di tutta questa fiscalità, ha trascorso un pomeriggio niente male. Siamo all’aeroporto di Malpensa, dove un cittadino brasiliano è stato fermato per sospetto trasporto di droga. Secondo gli addetti alla sicurezza, gli indizi riguardo alla sua colpevolezza c’erano tutti.

Innanzitutto, l’uomo aveva un biglietto di ritorno per il Brasile dopo una settimana durante la quale si sarebbe fermato a Monza in un indirizzo inesistente. Poi, il suo bagaglio a mano era completamente vuoto. Terzo, era visibilmente nervoso.

Dopo averlo trattenuto, quindi, gli agenti hanno deciso di fare un controllo più approfondito, sottoponendolo a una radiografia. Dai risultati, i sospetti sono diventati quasi certezze. All’interno della pancia dell’uomo, infatti, erano ben visibili dei corpi che somigliavano in tutto e per tutti a ovuli di droga.

Peccato che, in seguito al successivo esame delle feci, tutta questa storia sia risultata quasi comica: non si trattava, infatti, di ovuli, ma semplicissimi fagioli.

La storia può essere di insegnamento per i posteri: mai mangiare fagioli prima di un viaggio in aereo!

Credit immagine di copertina

Articolo scritto da Francesca Solazzo


Il Milanese Imbruttito