Chiudi video
close adblock

Disabilita l'adblock

Ué grandissimo! Ti piace leggere i nostri articoli?
Allora non fare il giargiana, disabilita l’adblock
(così fai girare l’economia, taaac)!

close adblock

Ti ho beccato Giargiana!

Disabilita l’adblock (così fai girare l’economia, taaac)!

Ok

News
71588901_2488632684752193_336626544384409600_o

Quella che vi stiamo per raccontare potrebbe essere la scena di un film d’azione, ma in realtà è quanto avvenuto sul tetto di un’abitazione di Milano l’altro giorno.

Siamo in via Enrico Cosenz, nel quartiere Bovisa. È qui che abitava la vittima di questa vicenda, un pensionato trovato morto in casa.

La storia inizia con una chiamata ai Vigili del Fuoco da parte dei vicini di casa dell’anziano signore. Non avendolo visto per tre giorni, hanno cominciato a preoccuparsi che potesse essergli successo qualcosa.

L’intervento dei Pompieri è immediato. Gli uomini del 115 si arrampicano sul tetto con l’intenzione di entrare in casa calandosi dall’alto.

Nel frattempo, però, un vicino di casa della vittima si affaccia al balcone e l’equivoco è presto fatto: per lui, su quel tetto, non ci sono Vigili del Fuoco ma ladri pronti a svaligiare un appartamento. Il nostro eroe prende quindi una scacciacani e minaccia i pompieri a lavoro.

È stato necessario l’intervento della Polizia che ha identificato e denunciato il nostro Ispettore Zenigata. Alla fine i Vigili sono riusciti a entrare nella casa del pensionato, ma purtroppo per lui non c’era già più niente da fare.

Articolo scritto da Francesca Solazzo  


Il Milanese Imbruttito