Chiudi video
close adblock Il Milanese Imbruttito

Disabilita l'adblock

Ué grandissimo! Ti piace leggere i nostri articoli?
Allora non fare il giargiana, disabilita l’adblock
(così fai girare l’economia, taaac)!

close adblock Il Milanese Imbruttito

Ti ho beccato Giargiana!

Disabilita l’adblock (così fai girare l’economia, taaac)!

Ok

Lifestyle
vacanza

La pandemia ha messo in seria crisi la vita sentimentale di molte coppie. La mancanza di distrazioni, le preoccupazioni, la convivenza h24, il calo del desiderio hanno portato molti conviventi e coniugi e rivalutare (in peggio) il loro rapporto. Non è un caso che il Covid abbia provocato un aumento dei divorzi, dati alla mano. Altro che boom di nascite, assisteremo presto a un boom di iscrizioni a Tinder. Ma se c'è qualcuno intenzionato a salvare il salvabile, tel chi il consiglio della psicologa: fare le vacanze separati.

La psicologa e psicoterapeuta EMDR Eleonora Bianchi è stata interpellata da Radio Deejay per raccontare i pro e i contro di fare le vacanze estive ognuno per i cazzi propri. Magari non totalmente soli eh, ma con qualche amico, con fratelli, sorelle, cugini, genitori. Why not. Ma non col partner. Meglio prendere le distanze, per un po'. “Non c’è un modo giusto o sbagliato di sentire - ha spiegato la doc - dipende solo dal significato che ognuno può dare a questo evento particolare".

Insomma, fare le vacanze senza il proprio compagno può essere un modo furbo per riaccendere la passione perduta e frantumare la routine. "Durante e dopo il lockdown, magari vi siete sforzati di andare d’accordo per sostenervi a vicenda: è normale quindi sentirsi ora scarichi di energie per contrattare mete condivise, e per fare ancora altri bilanci vacanzieri in funzione della coppia", ha spiegato la psicologa a Radio Deejay. E se proprio l'idea di staccarvi vi manda in sbattimento, "C’è anche l’opzione di spezzettare, facendo metà delle vacanze in coppia, così da evitare soluzioni nette che potrebbero spaventare il/la partner". Ci sta.

Potrebbe essere l'occasione, finalmente, per fare la vacanza tanto desiderata e mai approvata dal partner. Lui/lei ha sempre schifato le vacanze in tenda da voi tanto amate? O magari soffre il mal di mare e vi ha impedito di divertirvi in barca a vela? Ecco, approfittatene adesso. “Provare le vacanze separate, per chi non le ha mai fatte, può essere un’esperienza interessante, sempre se si condividono le stesse intenzioni. Potrete sperimentare intanto se questo tipo di viaggio vi fa stare bene, e avrete avuto anche la possibilità di capire più cose di voi stessi, riflettendo anche sull’altro e sul vostro rapporto", ha spiegato la psicologa. 

"Se un accordo comune non è naturale, vi invito a confrontarvi sui reciproci punti di vista, sulle perplessità e sulle emozioni che provate, per vedere se è possibile trovare un accordo o un compromesso, senza spingere verso una forzatura”, ha spiegato Bianchi. Dai dai... prendete una bella boccata d'ossigeno e allontanatevi per un po'. Anche perché il sesso post separazione è sempre tanta roba.


Vai all'articolo precedenteIndietro
Il Milanese Imbruttito