Chiudi video
close adblock Il Milanese Imbruttito

Disabilita l'adblock

Ué grandissimo! Ti piace leggere i nostri articoli?
Allora non fare il giargiana, disabilita l’adblock
(così fai girare l’economia, taaac)!

close adblock Il Milanese Imbruttito

Ti ho beccato Giargiana!

Disabilita l’adblock (così fai girare l’economia, taaac)!

Ok

Food&drink
untitledcollage23

Puristi della tradizione culinaria italiana... all'attacco! L'ultimo stravolgimento di uno dei piatti più celebri del made in Italy è davvero clamoroso: una carbonara trasformata... in acqua. Whaaat???

Il vincitore della sesta edizione di Masterchef, Valerio Braschi, 24 anni, ha deciso di festeggiare il Carbonara Day con una proposta decisamente coraggiosa. Una carbonara liquida, un vero e proprio distillato di carbonara. Non si mangia ma si beve. "Il gusto della carbonara autentica con le stesse calorie di un semplice bicchiere d’acqua", ha scritto lo chef presentando la sua carbonara liquida sui social. I commenti non si sono fatti attendere: "Perfetta per le diete", ha scherzato qualcuno. "Genio", "Fenomeno", "Pazzo" hanno scritto altri. E qualcuno ha osato: "Che cagata".

La carbonara liquida viene servita come uno shottino analcolico, servito in bicchieri da 50 ml. Per prepararlo, lo chef ha dichiarato di aver impiegato circa 3 ore per una porzione da 300 millilitri, distillando il tutto a bassa temperatura e sottovuoto, insieme a un preparato di zabaione al pecorino, brodo di pepe nero e crema di guanciale arrosto. C'è da dire che al buon Braschi piace osare: sempre lui si era inventato il bitter di melanzana. Anche questo, come la carbonara liquida, pensato per una piccola degustazione prima di iniziare il pasto.

"L’acqua di melanzana, reputata da tanti uno scarto diventa la base del nostro nuovo bitter. Servita ghiacciata apre lo stomaco e prepara il cliente al pasto. L’acqua di melanzane arrosto viene addizionata con tosazu, soia, succo di lime ed angostura, dando vita a un nuovo incredibile gusto", aveva scritto presentando l'insolito drink. E sempre Braschi aveva azzardato trasformando la lasagna in una specie di tubetto di dentifricio. Resta da capire se Valerio Braschi è un genio o un pazzo, ma magari è entrambe le cose. 


Vai all'articolo precedenteIndietro
Il Milanese Imbruttito