Chiudi video
close adblock

Disabilita l'adblock

Ué grandissimo! Ti piace leggere i nostri articoli?
Allora non fare il giargiana, disabilita l’adblock
(così fai girare l’economia, taaac)!

close adblock

Ti ho beccato Giargiana!

Disabilita l’adblock (così fai girare l’economia, taaac)!

Ok

News
alber-natale-sorelle

Grinch di tutto il mondo, sappiate che c’è una soluzione per non rovinare quel pizzico di spirito natalizio che vuole a tutti costi sopravvivere al Covid. L’idea arriva dall’Australia, ma si sa, se il modello di business funziona, non resta che esportarlo!

Le sorelle Veronika Gentile (30 anni) e Giovanna Avati (40), due mamme originarie di Melbourne, hanno trasformato la loro passione per le decorazioni natalizie in un vero e proprio lavoro. Da semplice hobby, appendi una pallina oggi e un puntale con angelo domani, hanno iniziato a fatturare. Per addobbare gli alberi di Natale altrui, queste moderne elfe di Babbo Natale chiedono 15 euro cad. all’ora.

All’inizio era un passatempo, un semplice favore a un amico che, impossibilitato a fare l’albero, ha chiesto aiuto alle due crocerossine. Favore dopo favore, albero dopo albero, Veronika e Giovanna si sono ritrovate sommerse di richieste.

Il richiamo del business era troppo forte per resistergli, così le due designer di alberi hanno deciso di cavalcare la bizzarra mansione, strutturandola: per addobbare un albero medio, a detta loro, ci vogliono 2 ore (60 euro); palline, nastri, luci e quant’altro vengono forniti dal cliente. In caso contrario, le decorazioni extra vengono acquistate a low budget e pagate poi a parte.

Non male come idea: chi si propone per seguirne le orme?


Il Milanese Imbruttito